Valorizzazione del Made in Italy
LUXURYSTONES

Il Servizio

Consulenza per architetti e progettisti

In questo momento di difficile congiuntura economica per le aziende, appare doveroso guardare oltre i confini nazionali, tendere verso lidi e mercati di rilievo internazionale. Esistono aree emergenti che ricercano il Made in Italy, il gusto e la precisione dell’artigianato locale.

MT CONSULTING offre inoltre un servizio di consulenza per architetti e per realizzazione di abitazioni di elevato standing qualitativo come la scelta dei colori e dei materiali migliori a seconda dell’ambiente in cui questi vengono inseriti.

L’antica arte geomantica taoista della Cina, “feng shui”, dimostra quanto l’arredo di una casa possa influire sullo stato d’animo interiore di chi la abita. Il feng shui infatti ricerca l’armonia nell’ambiente domestico, nella disposizione dell’arredamento, delle luci, del letto, delle piante e di tutto quello che compone un appartamento. Ogni ambiente in cui viviamo, al chiuso o all’aperto che sia, è percorso da un flusso di energia elettromagnetica (in Cina è chiamata energia Chi o Qi) che nelle case può essere tanto favorita quanto bloccata in base alla disposizione dei mobili e al loro orientamento. L’energia Chi avvolge tutto il mondo, persino i nostri corpi attraverso i sette chakra – quando un chakra è bloccato, infatti, è perché l’energia Chi non riesce a fluire liberamente. Lo stesso principio si applica alle stanze della nostra casa: se quest’energia viene ostacolata o bloccata, ristagnerà e avrà effetti negativi sulla nostra psiche.

La relazione tra bellezza e utilità in architettura appare più complicata nel presente che nel passato: nella cultura contemporanea si manifesta un antagonismo paradossale tra la prima e la seconda: più nascondiamo, e addirittura neghiamo, la dimensione dell’utilità di un oggetto architettonico, più abbiamo la possibilità di aumentare la dimensione della sua bellezza. Un oggetto architettonico può essere bello se la sua dimensione estetica afferma, e non nega, la sua utilità, perché affermare la sua utilità significa affermare una parte essenziale del suo statuto identitario.

Secondo Vitruvio l’Architettura poggiava su tre requisiti fondamentali: solidità, utilità e bellezza. Queste tre categorie, nonostante i secoli di distanza, rimangono temi cardine nella ricerca architettonica.

La questione della bellezza, infatti non è una faccenda che riguarda solo gli architetti: le persone sono le vere protagoniste dell’Architettura e a loro spetta il compito di crearla e all’interno della propria abitazione il proprietario è il primo architetto. MT CONSULTING ti assiste anche nella scelta dei migliori materiali per rendere confortevole la tua abitazione.

eleganza

Eleganza

creatività

Creatività

creatività

Unicità

Il Marmo

I marmi medioevali dei laghi di Como, Lugano e Maggiore

Per i progettisti ed i teorici dell’Architettura capire la questione estetica che soggiace ad un progetto è di fondamentale importanza, ma il giudizio definitivo sarà poi quello di chi quell’opera architettonica la fruirà tutti i giorni o magari pochi minuti. MT CONSULTING è proprio nella fase relativa alla scelta estetica che subentra a supporto di progettisti e clienti al fine di creare un rapporto armonioso con l’ambiente ed i materiali, naturalmente del Made in Italy esportando buon gusto e qualità.

Tra i materiali da costruzione più pregiati ed esportati del nostro paese il marmo è tra i più richiesti.

Il marmo è stato ampiamente utilizzato sin dall’antichità come materiale per la scultura e per l’architettura. Il basso indice di rifrazione della calcite, di cui è principalmente composto, permette alla luce di “penetrare” nella superficie della pietra prima di essere riflessa, e conferisce a questo materiale (e soprattutto ai marmi bianchi) una speciale luminosità, Questa pietra ha trovato da sempre terreno fertile nel nostro paese grazie a tecniche di lavorazione sopraffine che ne esaltano le caratteristiche.

In Italia il marmo è un materiale davvero nobile e quello di Carrara, per il suo caratteristico colore bianco cangiante e le sue venature nere e grigie, veniva anticamente considerato come il marmo più puro e perfetto. Oggi questa concezione è venuta meno e anche tutte le altre tipologie di marmo, con tutte le loro variazioni cromatiche e sfumature, vengono apprezzate e considerate pregiate.

Arredare casa con il marmo significa voler creare un’ambientazione di classe ed eleganza: il marmo di Carrara risulta essere l’ideale per la pavimentazione di ogni angolo dell’abitazione, per rifinire cucine in muratura e per la posa di pavimenti e piastrelle murali del bagno o lastre bianche che donano un aspetto elegante a finestre verticali e che contrastano in modo eccellente con il pavimento.

  • PORTORO

    PORTORO

  • PORTORO

    PORTORO

  • CALACATTA VOGUE GOLD

    CALACATTA VOGUE GOLD

  • AZUL  BAHIA

    AZUL BAHIA

  • AZUL MACAUBAS

    AZUL MACAUBAS

  • AZUL ARAN

    AZUL ARAN

  • LILAC

    LILAC

    Un cenno di storia

    I marmi medioevali dei laghi di Como, Lugano e Maggiore

    La zona dei laghi di Como, Lugano e Maggiore permette di collegare via acqua, allora l’unica via di trasporto, le montagne attraverso il Ticino o l’ Adda fino al mare. La navigazione su imbarcazioni era lenta ma non faticosa. Ravenna era sia un porto fluviale che marittimo e sede della marina imperiale adriatica. Il sistema di fiumi e canali della pianura padana aveva permesso sin dai tempi dei romani di portare i marmi antichi, che sono quasi tutti greci o egizi, a Milano e nelle diverse altre sedi imperiali come Como, Verona, Brescia, Torino per le opere scultoree di particolare pregio. Leggi di più

    Anche nell’antico Egitto il trasporto delle pietre avveniva sul Nilo, non si avevano alternative se si pensa agli obelischi che sono monoliti in granito di Assuan da 200 tonnellate. Durante il periodo Longobardo, interrotta l’importazione di marmi antichi, i materiali che scendevano lungo il Ticino il passaggio obbligato per uscire dal lago di Lugano, dal lago Maggiore e dal Toce, si fermavano alla capitale del regno Pavia che è proprio sul fiume. I materiali del Ceresio e del Maggiore potevano arrivarci sfruttando la corrente ma quelli del lago di Como, uscendo dall’Adda avrebbero dovuto risalire un tratto di Po.

    Per questa ragione gli spartiacque alpini determinano anche utilizzi degli stessi materiali lungo i percorsi fluviali dalla cava al mare.
    In seguito Milano costruì il naviglio grande e poi la martesana proprio per collegarsi a questo sistema fluviale perché l’alternativa era risalire il Lambro e poi la Vettabbia da Melegnano trainati controcorrente da animali da tiro sulla riva.

    La zona dei laghi è ricca di marmi, a differenza del cotto, o laterizio che dir si voglia, che non dice niente della sua provenienza, i monumenti in pietra naturale possono fornire notizie sulla loro costruzione solo guardando i materiali che li compongono. I maestri scalpellini sono sempre stati molto legati ai materiali delle loro terre di origine.
    Ad esempio nella chiesa di San Lorenzo a Torino, iniziata nel 1634, le colonne dell’aula centrale sono in Broccatello d’Arzo e l’altare maggiore, realizzato a inizio 1700, è in Marmo nero di Moltrasio, Broccatello Giallo e violetto di Francia anche se non se ne conoscono gli autori delle sculture almeno si conosce il percorso della pietra. Oppure come nel caso del Famedio del monumentale di Milano opera di Maciachini nel 1870 la scelta di usare la pietra di Saltrio nell’altare è segno di una scelta stilistica che un semplice mattone non avrebbe permesso. Le nostre pietre sono la nostra storia verrebbe da dire.

    Vuoi parlare con noi di un tuo progetto di investimento o una tua idea?

    Rimani in contatto con noi, le nostre news, ispirazioni e eventi.

    SEDE DIREZIONALE


    MT CONSULTING
    Via Vincenzo Monti 47
    201237 Milano (MI)
    Italy
    P.IVA 08061090968

    SEDE OPERATIVA


    MT CONSULTING
    Dott.ssa Miriam Tirinzoni
    Via Forestale 32
    23017 Morbegno (SO)
    Italy


    © MT CONSULTING. All rights reserved.